pesto@wired
I work at Wired, I see stuff
Home / TWITTER / Instagram / YouTube / anobii / Vizualize.me / Gadgetland / What's App - A Wired blog / archive
Browser sul cellulare, Apple blocca Opera per iPhone e Mozilla diventa Mobile
Browser, questo sconosciuto. Nel mese della liberalizzazione, un sondaggio IPSOS Mori commissionato da Mozilla smaschera gli italiani: uno su tre pensa che si tratti di un motore di ricerca, piuttosto che di un programma di navigazione del Web. Andiamo appena meglio della media europea (il 40% confonde le due cose), ma solo perché polacchi (55%) e spagnoli (57%) peggiorano i risultati di inglesi (31%) e tedeschi (14%).
È il mese della liberalizzazione del browser, si diceva, perché, incassando la decisione della Commissione Europea, da questo mese Microsoft è obbligata a proporre agli utenti la schermata per la scelta del browser. Cosa che ha scatenato le ire dei più piccoli e favorito davvero un po’ di libero mercato: nel primo giorno, Opera ha fatto sapere di aver triplicato i download. Era stata proprio l’azienda norvegese ad avviare il terremoto, denunciando Microsoft per violaizone delle norme europee sulla concorrenza, due anni fa.
[…]

Browser sul cellulare, Apple blocca Opera per iPhone e Mozilla diventa Mobile

Browser, questo sconosciuto. Nel mese della liberalizzazione, un sondaggio IPSOS Mori commissionato da Mozilla smaschera gli italiani: uno su tre pensa che si tratti di un motore di ricerca, piuttosto che di un programma di navigazione del Web. Andiamo appena meglio della media europea (il 40% confonde le due cose), ma solo perché polacchi (55%) e spagnoli (57%) peggiorano i risultati di inglesi (31%) e tedeschi (14%).

È il mese della liberalizzazione del browser, si diceva, perché, incassando la decisione della Commissione Europea, da questo mese Microsoft è obbligata a proporre agli utenti la schermata per la scelta del browser. Cosa che ha scatenato le ire dei più piccoli e favorito davvero un po’ di libero mercato: nel primo giorno, Opera ha fatto sapere di aver triplicato i download. Era stata proprio l’azienda norvegese ad avviare il terremoto, denunciando Microsoft per violaizone delle norme europee sulla concorrenza, due anni fa.

[…]