pesto@wired
I work at Wired, I see stuff
Home / TWITTER / Instagram / YouTube / anobii / What's App - A Wired blog / Gadgetland / Vizualize.me / archive
Mobile World Congress: l’ondata di novità di casa Samsung
Lo vedi di sfuggita e sembra il vecchio Omnia 2; lo vedi acceso e non c’è più dubbio: lo schermo del Samsung Wave non si confonde davvero. Lo chiamano Super AMOLED e promette immagini ultrabrillanti. Promessa mantenuta, grazie alla combinazione di risoluzione WVGA e tecnologia mDNIe (mobile Digital Natural Image engine), la stessa che Samsung offre nei TV LCD e LED, ma declinata per schermi più piccoli e portatili. Magari non te ne accorgi mandando un sms o conttrollando la posta, ma appena si apre la fotocamera o si accede alla libreria video la differenza con qualsiasi schermo visto fin qui è notevole. Specie perché Samsung Wave è in grado di riprodurre qualsiasi formato, dal DivX all’Xvid con audio 5.1 Surround e l’HD.
I 3,3” di display sono effettivamente molto brillanti, anche con inclinazioni di visualizzazione azzardate, e subiscono pochi riflessi ambientali. Sottile, ma non troppo (11 millimatri), dalla forma vagamente già vista (richiama molto l’Omnia 2 ed è ovvio, visto il successo del predecessore), il Wave fa un salto di qualità con la nuova interfaccia touch ultra scorrevole e il debutto del sistema operativo proprietario. Andiamo con ordine.
[…]

Mobile World Congress: l’ondata di novità di casa Samsung

Lo vedi di sfuggita e sembra il vecchio Omnia 2; lo vedi acceso e non c’è più dubbio: lo schermo del Samsung Wave non si confonde davvero. Lo chiamano Super AMOLED e promette immagini ultrabrillanti. Promessa mantenuta, grazie alla combinazione di risoluzione WVGA e tecnologia mDNIe (mobile Digital Natural Image engine), la stessa che Samsung offre nei TV LCD e LED, ma declinata per schermi più piccoli e portatili. Magari non te ne accorgi mandando un sms o conttrollando la posta, ma appena si apre la fotocamera o si accede alla libreria video la differenza con qualsiasi schermo visto fin qui è notevole. Specie perché Samsung Wave è in grado di riprodurre qualsiasi formato, dal DivX all’Xvid con audio 5.1 Surround e l’HD.

I 3,3” di display sono effettivamente molto brillanti, anche con inclinazioni di visualizzazione azzardate, e subiscono pochi riflessi ambientali. Sottile, ma non troppo (11 millimatri), dalla forma vagamente già vista (richiama molto l’Omnia 2 ed è ovvio, visto il successo del predecessore), il Wave fa un salto di qualità con la nuova interfaccia touch ultra scorrevole e il debutto del sistema operativo proprietario. Andiamo con ordine.

[…]

  1. pestowired posted this